NL

NL

Da blocchi a merce “da lavare”: in Olanda aumentano i lab di cocaina

photo: politie.nl

Le autorità stanno riscontrando un aumento dei laboratori di cocaina nei Paesi Bassi: da strutture più piccole in una casa a laboratori su scala industriale, sembra che la raffinazione di cocaina sia un business sempre più lucrativo. Il procuratore Martin van Nes ha dichiarato a EenVandaag: “Ce ne sono di più, e la tendenza è a strutture più grandi”. La procura olandese (OM) è preoccupata per questa tendenza.

Prima la cocaina entrava principalmente nel paese in blocchi nascosti tra banane importate, ad esempio, attraverso il porto di Rotterdam. Oggi, la droga viene sempre più spesso nascosta chimicamente – sciolta in un liquido e quindi “lavata” in prodotti come abbigliamento, plastica o la scatola di cartone delle banane. Questo rende molto più difficile per le autorità individuarla.

Una volta in Olanda, la cocaina viene poi estratta dai prodotti in un laboratorio di cocaina utilizzando speciali sostanze chimiche e poi trasformata in una forma utilizzabile. Queste sostanze chimiche possono essere molto pericolose. Si ritiene che l’esplosione massiccia che ha ucciso tre persone a Rotterdam a gennaio abbia avuto origine in un laboratorio di cocaina.

Nel 2022, la polizia ha scoperto 17 laboratori di cocaina nei Paesi Bassi. L’anno scorso, il numero è aumentato a 23. Spesso trovano persone provenienti dalla Colombia o da altri paesi sudamericani che lavorano in questi laboratori. “Completamente logico, perché è da lì che arriva la cocaina”, ha detto Van Nes a EenVandaag.

Le autorità olandesi stanno monitorando molto attentamente questa evoluzione, soprattutto perché sono coinvolti enormi quantità di denaro in questi laboratori.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli