Il deputato 31enne Rob Jetten è stato nominato nuovo leader dei liberal-democratici D66 dopo che Alexander Pechtold si è dimesso nel fine settimana.

Jetten è cosi il terzo più giovane leader di partito nella storia politica olandese, dopo Jesse Klaver, che aveva 29 anni quando è arrivato alla guida del GroenLinks nel 2015 e Hans Weigel leader del VVD nel 1970 a 30 anni.

Nonostante sia stato eletto per la prima volta solo nel 2017, Jetten è arrivato subito alla leadership insieme al portavoce per gli affari esteri Sjoerd Sjoerdsma e al portavoce per l’integrazione Jan Paternotte, entrambi con meno di 35 anni.

Come parlamentare responsabile per la politica ambientale, è tra gli autori del klimaatwet progettato per ridurre le emissioni di CO2 entro il 2030, come il suo principale risultato.

“Voglio fare la mia parte in un paese che guarda al futuro con ottimismo. Un paese in cui condividiamo le cose in modo equo. Un paese in prima linea nell’affrontare la crisi climatica “, ha scritto sul sito web del partito.