Non è uno scherzo: Airbnb, il colosso degli affitti privati temporanei sta davvero chiedendo agli ospiti di sostenere economicamente le attività dei proprietari di casa colpiti dal Covid. E non importa che l’attività dei “landlords” non abbia nulla di sociale, come non lo ha il portale che ha avanzato la richiesta: Airbnb chiede solidarietà.

Le risposte non hanno tardato ad arrivare e su Twitter, il portale è stato letteralmente preso di mira da una valanga di commenti sarcastici o indignati:

Il meccanismo è il seguente: inviando una mail di incoraggiamento, l’ospite può aggiungere una donazione a quei proprietari di casa ai quali ha lasciato 4 o 5 stelle di recensione “per aiutarsi gli uni con gli altri”, dice Airbnb, che specifica di non prendere un cent di commissione dall’operazione.