The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CROWDFUNDING

Il nostro curriculum: ecco perché fatto 30 è ora di fare 31

di Redazione

 

Ri-eccoci qui, cari lettori, dopo più di 2 anni di attività, dopo più di 3.000 notizie pubblicate, interviste, reportage, inchieste, dossier, video-approfondimenti.

Ri-eccoci qui, cari lettori, e ci rivolgiamo a tutti, a chi non ha mai smesso di seguirci, a chi si è avvicinato ed interessato con il tempo, a chi non ha perso occasione per partecipare ed anche a chi ha scoperto solo da poco della nostra esistenza.

+31Mag è il primo quotidiano online in lingua italiana dall’Olanda e sull’Olanda, è cresciuto in questi (oltre) due anni fantastici ed impegnativi grazie ai sacrifici, alla passione ed alla competenza dei suoi pionieristici fondatori, del direttore Massimiliano Sfregola, di Martina Bertola (coordinamento di redazione, cinema e video), di Paola Pirovano (arte e cultura), di Alessandro Pirovano (che si occupa di approfondimenti storici e politici), di Fabio Giorgetti (webmaster e graphic designer), di Alessandro Felici ed Emiliano Giubilo (consulenza su grafiche e video formati) dei collaboratori che sono andati e venuti, degli stagisti che hanno imparato l’abc del giornalismo e portato entusiasmo e idee nuove.

Due anni di esperienze, due anni di opportunità ed occasioni pienamente sfruttate per raccontarvi, con il nostro occhio sull’Europa e sull’Olanda, tematiche sociali e culturali. Un esperimento è parlare di di politica e di attualità, di minoranze, immigrazione e diritti.

+31Mag vive, infatti, sì di “fast news”, ma anche e soprattutto dei tanti progetti di “slow journalism”, nostro fiore all’occhiello: tanti i lavori tematici realizzati su lungo periodo che hanno trattato principalmente di rifugiati, razzismo, droghe, gentrificazione, reddito di cittadinanza e, soprattutto, di diritti. Ecco perché a pochi giorni dal lancio della nostra nuova campagna di crowdfunding, la seconda in due anni, abbiamo deciso di farvelo leggere il nostro curriculum, selezionando 10 tra i nostri migliori lavori.

Italiani nello stile, olandesi, ma soprattutto europei nell’approccio:  tutto questo è +31Mag, un progetto giornalistico “dal basso” che oltre ad aver creato un ponte tra Italia ed Olanda  ha sempre mostrato una vocazione internazionale. 

 

Nell’agosto del 2016 avevamo scoperto e raccontato con un reportage la strana storia, sfuggita ai media italiani ed olandesi, dei due barconi, due dei tanti che arrivano in Italia stracolmi di rifugiati e richiedenti asilo, donati dalle autorità italiane al comune di Amsterdam per fini sociali e poi diventati attrazione turistica

Lampedusa boutique activism [ITA/ENG]

In tre lingue (inglese, italiano e turco) vi abbiamo raccontato le vicende della minoranza turca nei Paesi Bassi

Crisi d’identità alla turca

Siamo entrati “a gamba tesa” nel dibattito sulla maternità surrogata, raccontato cosa accade in Olanda (dove la pratica non è illegale)

Nuove famiglie. Madri surrogate e genitorialità non tradizionale, anche in Olanda si cercano risposte

Nel novembre dell’anno precedente abbiamo parlato di   “squat” e di controculture ad Amsterdam

Squat, Amsterdam paradiso perduto (ma non troppo)

Un’altra inchiesta che vale la pena di menzionare e che ci ha aiutato ad entrare più contatto più con voi, con il nostro pubblico, sperimentando l'”inchieta parttecipativa” è stato il lavoro sulle intenzioni di voto degli italiani residenti in Olanda riguardo al referendum costituzionale dello scorso inverno

Referendum Costituzionale. No in patria, Si all’estero. Perchè?

Se parliamo, invece, di interviste, quella al professore olandese Han van Der Borg, docente presso la Ca Foscari di Venezia, sulla regolamentazione turistica ed urbanistica per cercare un paragone tra la città lagunare ed Amsterdam

INTERVISTA Jan van Der Borg: il turismo è una risorsa ma va regolato

E a dimostrazione che non siamo solo un “sito di rilanci” dalla stampa olandese ma che viviamo e respiriamo la realtà locale, l’intervista al sindaco di Almere, Franc Weerwind, primo amministratore di un grande centro olandese di origini surinamesi

Franc Weerwind: “Io Obama olandese? No, sono il sindaco di Almere, la città del futuro”

Per noi minoranza è etnica, culturale ma anche sociale. Abbiamo cercato, cosi, di offrire una vetrina anche al sociale e al mondo dei disabili nell’arteFeeling Art è stato realizzato in collaborazione con il Van Gogh Museum

Feeling Art, la “vista tattile” rende l’arte accessibile ai non vedenti

E sempre in tema di lavori prestigiosi, abbiamo avuto accesso ai laboratori dell’OPCW, filmando una video storia presso l’organizzazione per la distruzione delle armi chimiche a Den Haag

[Video] Dentro i laboratori di OPCW

Oppure abbiamo trascorso una giornata intera presso Baarle Nassau e Baarle Hertog, due comuni a cavallo tra Belgio e Olanda, dove si snoda la frontiera più assurda al mondo

[VIDEO – ENG w ITA sub] Baarle Nassau – Baarle Hertog, dove Olanda e Belgio vivono felicemente separati in casa

+31Mag è stato ed è tutto questo, ma può essere ancora di più. Vogliamo pubblicare -regolarmente- in più lingue; offrire più contenuti originali, più video-storie e soprattutto aumentare la vostra partecipazione.