NL

NL

Croce Rossa: centri di accoglienza per rifugiati in NL pieni

L’accoglienza dei rifugiati nei Paesi Bassi rischia di cadere sotto lo standard minimo accettabile, dice la Croce Rossa. Secondo l’organizzazione, non c’è quasi più attenzione per i bisogni primari essenziali.

La Croce Rossa si dice molto preoccupata per la qualità dei ricoveri di emergenza e per la mancanza di altri luoghi di accoglienza: le persone vulnerabili presto non avranno accesso alle cure mediche, si presenteranno situazioni non sicure perché uomini, donne e bambini devono stare in ampi spazi e non ci sarà attenzione per il sostegno psicosociale per le persone traumatizzate.

La Croce Rossa ha recentemente sostenuto l’Agenzia centrale per l’accoglienza dei richiedenti asilo (COA) nel primo contatto con le persone che arrivano nei Paesi Bassi. Di recente, ad esempio, si è trattato di afgani che sono fuggiti dal loro paese dopo la presa del potere da parte dei talebani.

La direttrice Marieke van Schaik afferma che “si sta raggiungendo rapidamente un limite critico nell’accoglienza di emergenza dei rifugiati”: secondo lei, le sedi del COA sono sovraffollate, come conferma un portavoce del COA all’agenzia di stampa ANP. A Ter Apel, per la quinta notte consecutiva, la notte scorsa le persone hanno dovuto dormire su lettini e sedie da campo presso il centro di accoglienza di emergenza, dice NOS.

 

SHARE

Altri articoli