Alcuni locali famosi del quartiere a luci rosse di Amsterdam rimarranno chiusi per il momento. Secondo gli imprenditori, con le misure anti coronavirus attualmente in vigore non conviene tenere aperte le attività.

Tra le attrazioni che si fermeranno almeno per tre settimane ci sono diverse società del gruppo Otten, ha confermato il direttore Cor van Dijk a NRC. “Abbiamo più personale che visitatori,” ha spiegato.

Casa Rosso, noto teatro del sesso, di solito offre 184 posti a sedere, ma nelle ultime due settimane non ha mai superato i 12 spettatori. La crisi interessa anche altre attività, tra cui Bananabar, Theatre 97, Hospital bar, il Museo Erotico, Peepshow e Sexy Loo. La crisi causata dal coronavirus ha fatto perdere alle aziende una grossa parte del loro fatturato. Delle circa 260 persone che vi lavorano, circa un terzo ha perso il posto, secondo le stime di Van Dijk.

Cor van Dijk, che è anche presidente dell’associazione di imprenditori di De Wallen, si è detto soddisfatto degli accordi raggiunti sulle misure di sostegno alle aziende. Tuttavia, ha espresso la sua preoccupazione: finché i visitatori olandesi e stranieri staranno lontani, sarà difficile riaprire i locali.