Molte famiglie olandesi avranno grosse difficoltà finanziarie a causa della perdita del lavoro, nonostante le misure di sostegno come l’indennità di disoccupazione o il TOZO per i lavoratori autonomi. Lo affermano il Centro per l’analisi della politica economica (CPB) e l’Autorità olandese per i mercati finanziari (AFM), riporta RTL.

73 mila famiglie finiranno i risparmi entro tre mesi dalla perdita del reddito, 106 mila famiglie entro sei.

Per i lavoratori autonomi la situazione è particolarmente critica. Senza lo schema TOZO, per loro la probabilità di avere difficoltà economiche sarebbe 10 volte superiore a quella dei dipendenti, secondo CBP.

Il CPB afferma che il coronavirus mette le famiglie più vulnerabili a rischio di perdere il lavoro. Si tratta più spesso di persone con un reddito basso, single o con un solo stipendio, e di giovani. Il rischio è che queste persone si indebitino presso dei creditori non regolamentati. La soluzione più ovvia è quella di incoraggiare le persone ad accumulare risparmi, ma alcune famiglie hanno un reddito troppo basso per riuscirci. Sono necessarie soluzioni preventive per questi “lavoratori poveri”, ha detto l’ufficio.

Il CPB ha suggerito di intervenire sul regime fiscale, sulla previdenza sociale e sull’orientamento al lavoro. Le banche e gli istituti finanziari dovrebbero inoltre aiutare le famiglie a tenere traccia degli arretrati, per evitare che la loro situazione peggiori ulteriormente.