Ancora non si può parlare di una fine dell’emergenza abitativa nei Paesi Bassi. Basandosi sui dati di vendita del 2019: l’associazione immobiliare NVM stima infatti un aumento del numero di persone che non riescono a trovare un alloggio, riporta NOS.

Onno Hoes, presidente di questa associazione, afferma che nel 2020 sarà ancora più difficile, soprattutto perché verranno costruite abitazioni costose. Ha inoltre aggiunto che anche se si dispone di un reddito medio o del doppio di questo, non si può ottenere un finanziamento.

La richiesta da parte di Hoes al Ministeo è quella di prendere in mano la situazione e di garantire la costruzione di case per la fascia media; il numero di alloggi venduti dagli agenti immobiliari della NVM è pressoché lo stesso di quelle del 2018, e ammonta a circa 149 mila abitazioni. È stimata però una diminuzione di questo numero a partire dal 2020. 

L’associazione immobiliare ha affermato che la causa di questo flusso stagnante sono i prezzi elevati e i problemi relativi all’inquinamento atmosferico.  In seguito ad un periodo di stallo per gli aumenti, i prezzi stanno cominciando a salire notevolmente a causa della forte domanda. Nonostante questo, le case di nuova costruzione stanno sul mercato sempre più a lungo.