The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

INTERNATIONAL

Criminale di guerra sudanese si consegna alla Corte Penale Internazionale ICC

Author: Mark Knobil Source: Wikipedia License: CC BY 2.0

Il latitante Ali Kushayb, in fuga da tempo nonostante il mandato di cattura spiccato dalla Procura dell’ICC, si è consegnato alla Corte penale internazionale dove si troverà ad affrontare accuse di crimini di guerra per il suo ruolo nel conflitto in Darfur ha comunicato martedì l’ICC. Kushayb è sospettato di 50 casi di crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi tra il 2003-2004 nella regione occidentale del Darfur.

“Ali Kushayb è sotto la custodia dell’ICC dopo essersi arreso volontariamente nella Repubblica Centrafricana in seguito ad un mandato di arresto dell’ICC, emesso il 27 aprile 2007”, ha dichiarato il tribunale dell’Aja. I procuratori della Corte affermano che Kushayb era un comandante senior della famigerata milizia Janjaweed durante i combattimenti, scoppiati nel 2003 quando i ribelli imbracciarono le armi contro il governo allora dominato dagli arabi di Khartum, guidato da Omar al-Bashir.

Sono stati accusati di aver applicato una politica della terra bruciata contro i gruppi etnici sospettati di sostenere i ribelli, stuprare, uccidere, saccheggiare e bruciare i villaggi.  “Si dice che Ali Kushayb abbia partecipato personalmente ad alcuni degli attacchi contro i civili … tra agosto 2003 e marzo 2004, dove si sono verificati l’uccisione di civili, stupri, torture e altri trattamenti crudeli e degradanti”, ha affermato l’ICC.

Un alto funzionario sudanese ha riferito all’AFP di essere stato trasferito in seguito alla resa. “Siamo stati ufficialmente informati dell’arrivo di Khushayb al quartier generale dell’ICC a L’Aia”, ha detto. Il portavoce dell’ICC Fadi El-Abdallah ha confermato che Kushayb è arrivato martedì scorso al centro di detenzione di Scheveningen. Un’apparizione iniziale in giudizio avrà luogo “a tempo debito”, ha affermato l’ICC.