The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ECONOMY

Cresce l’offerta di lavoro ma solo con contratti a termine. Boom di ‘vacancies’ da aziende straniere

Per IT e settore tecnico, rimane molto difficile coprire tutti i posti vacanti, mentre settore finanziario e pubblica amministrazione hanno il problema opposto



Le offerte di lavoro aumentano, molto più del previsto, ma la crescita è in gran parte dovuta al maggior numero di flessibili dice UWV, agenzia governativa di collocamento. Secondo UWV, il numero di posti posti disponibili nel 2016 dovrebbe raggiungere i 965.000, ossia il 4% in più rispetto al 2016 e tornare cosi ai livelli pre-crisi.

Nel 2016 il numero di posti di lavoro disponibili è del 12%, con la più forte crescita registrata nei contratti temporanei, nei lavori interinali e tra gli autonomi. Sanità, Horeca, vendita al dettaglio e dei servizi tutti i settori hanno assistito ad una ripresa con l’aumento del potere di spesa dei consumatori.

Per IT e settore tecnico, rimane molto difficile coprire tutti i posti vacanti, mentre settore finanziario e pubblica amministrazione hanno il problema opposto: disoccupati che non riescono a rientrare a lavoro.

Il numero di persone che chiedono sussidi di disoccupazione, inoltre, è sceso di circa il 10%, facendo risparmiare fondi pubblici per un ammontare di mezzo miliardo di euro.

Aziende straniere

Intanto le aziende straniere che hanno aperto sedi nei Paesi Bassi, hanno creato nel 2016, 11mila nuovi posti di lavoro. Questi sono 1400 di più rispetto al 2015, ha detto il ministero dell’economia. Queste “vacancies” sono, soprattutto, concentrate nel settore della logistica e della distribuzione. Tra queste, Danone e Oracle.


TAGS





31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!