La prossima riunione del comitato consultivo è stata anticipata. I rappresentanti del governo federale e quelli regionali del Belgio si riuniranno domani mattina per decidere le nuove misure anti Covid mentre il Belgio sta affronta la quarta ondata.

È stato il primo ministro, Alexander De Croo a informare i deputati della riunione anticipata dell’organismo che ha l’ultima parola sulle misure.

Nelle ultime ore c’è stata una crescente pressione per anticipare la riunione. Il settore sanitario belga ha infatti indicato che ad essere in pericolo ora sono le terapie intensive.

Il comitato consultivo si era riunito già la settimana scorsa e le nuove misure sono entrate in vigore lo scorso sabato. È troppo presto per vederne l’impatto, ma il ministro-presidente De Croo ha riferito che i livelli di occupazione dei letti nelle unità di terapia intensiva hanno superato anche le previsioni più disastrose degli esperti.

Il premier ha suggerito che le misure potrebbero includere una forte accelerazione nelle somministrazioni della terza dose, soprattutto per gli operatori sanitari. Al momento sono diverse le ipotesi per contenere ulteriormente i contagi. Si pensa di chiudere le strutture dell’horeca aperte al pubblico all’1 del mattino ma non è ancora certo.