Il crescente numero di infezioni da coronavirus sta allarmando il medico a capo dell’associazione ICU NVIC (terapia intensiva), Diederik Gommers. Durante il talk show Beau ha affermato come i numeri potrebbero indicare che una terza ondata è in arrivo.

Il medico però non ha saputo dire perchè il numero di infezioni stia aumentando, nonostante il paese si trovi in un lockdown parziale da metà ottobre. “Non possiamo saperlo esattamente” aggiungendo che il tasso di occupazione negli ospedali è preoccupantemente in aumento, come anche il numero di infezioni settimanali.

Martedì, l’istituto della sanità pubblica, RIVM ha registrato 43mila test positivi solo la scorsa settimana, rispetto ai 34mila della settimana antecedente. Che cosa significherà l’aumento dei numeri per le misure, resta da vedere, dice il medico.

Il primo ministro, Rutte durante la conferenza stampa tenutasi martedì, ha avvertito che il governo potrebbe attuare misure più severe prima di Natale se i dati non dovessero migliorare.

Le celebrazioni sono già limitate a non più di tre ospiti. “Ora siamo ad un bivio. O ci assicuriamo che le cifre vadano nella giusta direzione, ma se continuano a salire, non escluderò che dobbiamo applicare ulteriori misure” ha detto Rutte “Certo che nessuno lo vuole, utilizziamo quindi il periodo natalizio per rispettare il più possibile le misure vigenti”.