Un improvviso incremento dei contagi è stato registrato sabato dall’istituto di sanità RIVM, secondo il quale 654 persone sarebbero risultate positive al Covid in un giorno, con un aumento del 31% rispetto al sabato precedente. Tale cifra ha portato il totale delle nuove infezioni della settimana a 3.732, con un aumento del 21% rispetto alla scorsa settimana. 

Da metà agosto è aumentato in maniera significativa il numero di test-Covid richiesto dai cittadini nei Paesi Bassi, a tal punto da portare i presidi sanitari locali ad un appello pubblico per richiedere alle persone di sottoporsi al test solo quando si manifestano i sintomi dell’infezione. All’inizio della settimana, il GGD ha avvertito di essere sotto pressione e di non poter più garantire test entro 48 ore dalla richiesta.

Non è chiaro se l’aumento dei contagi rilevati sia da attribuire ad un aumento di chi ha ottenuto il test. Ad oggi, sono risultate positive circa 74.500 persone nei Paesi Bassi.

Tra mercoledì e venerdì, sostiene RIVM, altre 17 persone positive al Covid sono state ricoverate in un ospedale olandese, 6 delle quali in terapia intensiva. “Il numero di pazienti COVID ammessi è basso e stabile; il 56% di loro si trova nelle regioni del Brabant, di Amsterdam e Rotterdam.”, ha affermato Ernst Kuipers, direttore della rete di assistenza per la terapia intensiva. Queste unità hanno curato  da febbraio 3.050 pazienti per Covid mentre erano 99 i pazienti in altri reparti delle strutture, 5 di più del giorno precedente.