Photo credit: Sara Ariu

La situazione del Belgio sulla questione Covid è davvero anomala: sta andando bene, anzi benissimo. Era partito come il paese dei record negativi e ora, nella fase più difficile di questa pandemia infinita, mostra numeri relativamente contenuti e tutti gli indicatori in calo.

Secondo i dati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, solo sei paesi in Europa stanno meglio per il momento. Alla fine di ottobre, il Belgio era ancora all’altro capo della classifica, ma le restrizioni stanno dando i loro frutti, lentamente, ma in maniera chiara.

Il Belgio ha avuto un’incidenza di soli 260 nuovi casi ogni 100.000 abitanti nelle ultime due settimane, dice VRT, mentre nei Paesi Bassi è 907, in Germania 379 e in Francia 277. Il Regno Unito sta a 720 e lotta con la nuova variante del coronavirus che avrà un effetto negativo sui dati in arrivo.

Nella triste classifica c’è il Liechtenstein con un’incidenza di 1.506, seguita da Lituania (1.337), Slovenia (914), Paesi Bassi e Repubblica Ceca (876). Svezia, Danimarca, Lussemburgo, Regno Unito e Croazia sono tutti tra i primi 10.