Secondo un sondaggio, più della metà della popolazione belga ha dubbi sul vaccino. C’è chi non vuole assolutamente farsi faccinare e chi ha dubbi. Il sondaggio mostra che le differenze nell’atteggiamento sono regionali.

I cittadini della regione di Bruxelles sarebbero quelli con più dubbi sul vaccino. Solo il 28% degli intervistati ha risposto che lo farà appena sarà disponibile. In Vallonia ha risposto così il 29% e nelle Fiandre quasi il 50%.

A Bruxelles e in Vallonia è alta anche la percentuale di persone che si oppongono totalmente al vaccino. In Vallonia ad esempio sono il 20% degli intervistati. Nelle Fiandre, si opporebbe solo il 10%.

Sul totale della popolazione, il 14% dei belgi si opporrebbe totalmente al vaccino.

La strategia sul vaccino in Belgio è nota da inizio dicembre. Si prevede di vaccinare prima i residenti delle case di cura, poi il personale sanitario e poi altre fasce di cittadini a rischio.

In questo momento si attende l’approvazione dell’Agenzia Europea dei medicinali. In ogni caso, come annunciato dal ministro della salute, il Belgio riceverà meno dosi a causa di un problema lungo la linea produttiva del farmaco.