Secondo gli ultimi dati pubblicati lunedì dall’istituto di sanità pubblica Sciensano, la media dei ricoveri ospedalieri per coronavirus in Belgio continua a diminuire.

Tra l’8 e il 14 gennaio, una media di 2.010,1 nuove persone al giorno sono risultate positive, con un aumento del 9% rispetto alla settimana precedente.

Il numero totale di casi confermati in Belgio dall’inizio della pandemia è di 678.839. Questo dato comprende tutte le persone che sono state infettate e include anche i casi attivi confermati e i pazienti che sono guariti o sono morti a causa del virus.

Nelle ultime due settimane sono state confermate 234,3 infezioni ogni 100.000 abitanti, con un aumento del 2% rispetto alle due settimane precedenti.

Tra l’11 e il 17 gennaio sono stati ricoverati in media 115 pazienti, il 10% in meno rispetto alla settimana precedente.

In totale, 1.892 pazienti affetti da coronavirus sono attualmente in ospedale,  74 in più rispetto a ieri. Di questi 367 sono in terapia intensiva, 15 in più rispetto a ieri. Di cui 190 pazienti sono stati collegati a respiratori , 4 in meno rispetto a ieri.

Dall’8 al 14 gennaio si sono verificati in media 51,4 decessi al giorno, con una diminuzione del 6% rispetto alla settimana precedente.

Il numero totale di morti nel paese dall’inizio della pandemia è attualmente di 20.435.

Dall’inizio della pandemia, sono stati effettuati  7.602.778 test: 45.339,7  al giorno nell’ultima settimana, con un tasso di positività del 5%.

La percentuale è diminuita dello 0,7% rispetto alla scorsa settimana, insieme a un aumento del 28% nei test.

Il tasso di riproduzione, infine, è ora a 0,92, il che significa che una persona infetta da coronavirus può infettare in media meno di una persona.