The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Covid, assicurazioni sanitarie in difficoltà economiche: i premi potrebbero aumentare

L’epidemia di Covid-19 sta iniziando a causare problemi nel settore delle assicurazioni sanitarie. Generalmente i costi medici legati al coronavirus anche senza il ricovero ospedaliero non sono del tutto coperti dalle assicurazioni: secondo alcune polizze  i pazienti hanno diritto all’uso di alcuni servizi come la fisioterapia per un massimo di un anno dopo la dimissione dall’ospedale. Il problema sorge quando alcuni dei pazienti Covid-19 non hanno avuto bisogno del ricovero per cui non è stata prevista nessuna disposizione in loro favore.

Un rappresentante dell’assicuratore CZ ha dichiarato di aver chiesto al governo di affrontare la questione, ma ad oggi non sono ancora stati presi accordi. Secondo Maaike Grevelink, dell’associazione delle compagnie di assicurazione, l’incompatibilità deriva dal fatto che Covid-19 è ancora considerata dalla legge una “malattia ordinaria”.  Il governo e il RIVM non hanno ancora revisionato le tabelle e per questo non sono state prese misure adeguate. “Ciò che alla fine sarà incluso nel pacchetto di base è determinato dall’Istituto di sanità e dal ministero. Che ora verrà esaminato, ovviamente”, ha detto.

Oltre alla confusione sull’accesso ai servizi, anche il prezzo dei premi potrebbe registrare un aumento. L’economista esperto in questioni sanitarie Wim Groot ha scritto martedì sulla rivista Zorgvisie che i premi assicurativi potrebbero registrare un aumento annuale di circa 150 euro nel 2021. Mentre è ampiamente riconosciuto che i premi aumenteranno, Marie-José van Gardingen di CZ mette in guardia contro il tentativo di determinare già da ora un prezzo troppo presto. “Non ha senso menzionare gli importi al momento. E ci sono semplicemente troppe variabili da considerare”, ha spiegato.