The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus: causa possibile recessione dello 0,2 % secondo Rabobank

La crisi Covid-19 comporterà una recessione dell’economia olandese quest’anno, secondo gli economisti di Rabobank. Si parte dal presupposto che la crisi sarà sotto controllo tra aprile e luglio, e una certa ripresa economica può verificarsi nella seconda metà dell’anno. La maggior parte dei settori può aspettarsi una contrazione, riporta NU. “La crisi sta colpendo quasi tutti i settori, i colpi più grandi sono nel settore delle costruzioni, agricoltura, ospitalità e trasporti” hanno dichiarato gli economisti.

Il settore alberghiero e della cultura risentono notevolmente della chiusura di ristoranti, caffè, teatri e musei. “Inoltre, questi ambiti non avranno alcun effetto di recupero nel terzo e nel quarto trimestre, perché i consumatori non andranno due volte di fila in un museo, per esempio. Alcuni settori continueranno a crescere durante tutto l’anno, si aspettano gli economisti . Questi includono l’assistenza sanitaria, l’istruzione, il settore IT, e servizi aziendali specializzati.

Gli economisti hanno definito le misure del governo cruciali per mantenere stabile il reddito delle famiglie. Ma queste misure non possono alleviare tutti i problemi. I lavoratori flessibili e le persone con contratti temporanei non possono chiedere una riduzione dell’orario di lavoro e i loro contratti di lavoro non possono essere rinnovati. La comunità imprenditoriale è soddisfatta delle misure del governo per prevenire licenziamenti di massa. Si teme, però, la burocrazia che verrà con queste nuove misure. Le aziende dubitano, inoltre, che l’autorità fiscale e l’agenzia UWV saranno in grado di gestire tutte le richieste per il nuovo sistema.

Oltre al governo nazionale, alcune città si stanno facendo avanti per aiutare i loro imprenditori. A Rotterdam e Amsterdam gli imprenditori possono chiedere l’esenzione o il differimento di una serie di imposte comunali per i prossimi tre mesi.

Source: Pixabay