Più di 10.000 persone sono morte di coronavirus in Olanda durante la prima ondata: questi i dati riportati dall’istituto nazionale di statistica CBS giovedì.

Il bilancio ufficiale delle vittime – basato solo sulle persone che erano state testate per il virus – era intorno ai 6.100 alla fine di giugno. Tuttavia, la CBS ha affermato che, basandosi sui decessi eccedenti, il numero reale di decessi sarebbe stato intorno ai 10.000.

L’agenzia ha ora confermato quel dato, che si rifà ai certificati di morte compilati dai medici. Alla fine di giugno, le vittime di coronavirus in Olanda erano 10.067: di questi, il 53% erano uomini, quasi tutti sopra i 75 anni. 

Circa il 60% delle vittime viveva in case di cura, alcuni per l’età avanzata, altri a causa di malattie croniche o disabilità.

Inoltre, le cifre riportate dalla CBS – anche se ancora provvisorie – mostrano che le morti di cancro o causate da problemi cardiaci non sono incrementate nei quattro mesi da marzo a fine giugno.