Schiphol diventerà presto uno dei principali punti di distribuzione nel mondo per il vaccino contro il Covid. Insieme alle compagnie Air France e KLM, l’aeroporto sta lavorando per prepararsi a immagazzinare e trasportare le dosi, riporta Het Parool.

“In tutto il mondo saranno necessari circa 15 miliardi di vaccini,” ha spiegato Adriaan den Heijer di Air France-KLM al giornale. Un terzo saranno trasportati per via aerea. Ciò significa che serviranno tra i 1000 e i 7000 aerei cargo. Air France e KLM copriranno il 10-20% di questi voli. 

Il vaccino sarà recuperato da India, Cina e Stati Uniti e portato a Schiphol. Da lì partiranno dei cargo per l’Africa, per l’America Latina e per l’Asia. I vaccini per l’Europa saranno invece trasportati con dei camion.

I capannoni di Schiphol si stanno attrezzando per conservare il vaccino, che deve essere tenuto a una temperatura tra i -2 e i -8 gradi Celsius. I contenitori frigoriferi sono già pronti e ognuno potrà contenere fino a 30 dosi. Gli aerei merci di KLM potranno a loro volta trasportare 41 di questi container.

“Non sappiamo con precisione quando arriveranno i vaccini, né da dove,” ha spiegato a Het Parool Marcel Kuijn, responsabile dei traporti farmaceutici per KLM e Air France. “Non appena ci daranno il via libera, inizieremo con i trasporti: dobbiamo essere pronti”.

Trasportando i vaccini, KLM restituirà qualcosa all’Olanda, che ha salvato la compagnia con un pacchetto di aiuti del valore di 3.4 miliardi. “Questo dimostra l’importanza di KLM. Nessuno voleva questa pandemia, ma ora possiamo mostrare che valiamo come compagnia. Abbiamo già fatto questo servizio trasportando mascherine e altri dispositivi medici. Ora la situazione si complica, ma il nostro impegno sarà lo stesso”, dichiara Den Heijer.