WEB

WEB

Giudici e smanettoni: il tribunale chiede togati esperti per giudicare i reati informatici

Tutti i tribunali olandesi dovrebbero dotarsi di un ufficio apposito per i cyber-reati con giudici specializzati nella materia ed in grado di poter affrontare casi complessi: questo il pensiero di Christiaan Baardman e Leendert Verheij, rispettivamente consigliere e presidente della corte de l’Aja che da tempo ha allestito la cosiddetta Cybercrime Knowledge Center, ufficio preposto all’aggiornamento dei giudici sui temi e sulle controversie legate alla tecnologia ed alla Rete.

Secondo Verheij una corte speciale per i crimini virtuali è più che necessaria al giorno d’oggi e non sarebbe la prima volta, come nel caso della frode o del traffico di essere umani, che un tribunale speciale verrebbe istituito per far fronte ad una materia specificatamente complessa.

Opinione sostenuta anche da René Pluijmers, esperto del settore, che avrebbe dichiarato al Volkskrant che i giudici al momento non dispongono neanche degli strumenti cognitivi per poter affrontare i casi più controversi in tribunale.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli