Lunedì un avvocato si è consegnato alle autorità olandesi per affrontare le accuse di corruzione di testimoni all’ICC. L’accusa fa riferimento al processo contro il vicepresidente keniano William Ruto, avvenuto quattro anni fa.

L’avvocato keniano Paul Gicheru era ricercato con a capo un mandato d’arresto delll’ICC dal 2015. Ruto e il giornalista Joshua Sang sono stati entrambi accusati di aver fomentato la violenza dopo le elezioni del 2007, quand0 sono morte 1200 persone. I giudici hanno stabilito nel 2016 che il caso non poteva sussistere, pur lasciando la porta aperta per eventuali nuove accuse in futuro, facendo notare che il caso era stato ostacolato da interferenze politiche e minacce contro i testimoni.

Il portavoce di Ruto non commentò il caso di Gicheru, se non per sottolineare che Gicheru non aveva mai agito come avvocato di Ruto. In una dichiarazione, l’ICC ha detto di aver chiesto agli olandesi di consegnare Gicheru alla corte non appena le procedure di arresto saranno completate.