Gli stranieri in Olanda sono vittime sempre più di frequente di truffe legate ai corsi di lingua e questi corsi sono spesso finanziati con soldi pubblici, ha detto venerdi il quotidiano Trouw.

Alcune agenzie, stando all’inchiesta del Trouw, offrirebbero un programma più breve e impartirebbero lezioni in arabo. Ad oggi sarebbero ben 110 le denunce presentate a Blik op Werk, ufficio per l’ispettorato del lavoro.

In un dibattito in parlamento, il ministro per gli affari sociali junior Wouter Koolmees ha affermato che denunce anonime di frodi nelle scuole di lingua avrebbero allertato il ministero.

 

I corsi di lingua per gli esami di “integrazione” (inburgering) nei Paesi Bassi sono scelti dallo studente che ottiene un prestito di 10mila euro da spendere nel corso preferito. Chi completa il corso in tempo non dovrà restituire il prestito.