Un aumento dei casi di Covid è prevista nelle prossime settimane dagli esperti in Belgio e in Europa. Ma l’arrivo di una  quarta ondata di coronavirus sarebbe pericolosa come quelle precedenti? Gli spedali saranno di nuovo sotto pressione? si chiede 7sur7. “C’è una differenza importante tra ciò che è consentito e ciò che è intelligente”, spiega la virologa Erika Vlieghe. 

“Il virus non scomparirà”, avverte Steven Van Gucht. “Secondo le previsioni, una nuova ondata di coronavirus arriverà in autunno, forse addirittura alla fine dell’estate. E’ difficile determinare quando arriverà esattamente, le previsioni sono sempre basate su delle ipotesi e pertanto c’è un margine d’errore. Però settembre sembra essere il mese più probabile: le persone saranno rientrate dalle vacanze, le scuole riapriranno e farà meno caldo. Ciò si tradurrà in un aumento dei contagi, in particolare a causa della variante Delta (precedentemente chiamata variante indiana). Coloro che non sono vaccinati potrebbero sviluppare una forma grave.”

Secondo Steven Van Gucht, le persone che hanno ricevuto due dosi di vaccino non devono preoccuparsi. I quattro vaccini usati in Belgio, Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson&Johnson proteggono bene da tutte le varianti in circolazione al momento. L’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) lo ha annunciato. “Un livello di protezione superiore al 90% dopo due dosi è già ottimo”, dichiara Van Gucht. “Con il vaccino anti-influenzale, non arriviamo a queste percentuali così elevate. I vaccini contro il coronavirus proteggono contro le forme gravi, però dei sintomi leggeri o moderati a seguito di un’infezione sono sempre possibili.”

Tutto ciò è positivo, ma attualmente solo il 35% dei Belgi è completamento vaccinato e nessuno può predire quando la quarta ondata arriverà. Se dovessimo abbandonare tutte le restrizioni adesso, i modelli indicano che una nuova ondata inizierebbe già ad agosto. “Dobbiamo tenere in considerazione la prospettiva di una quarta ondata”, ricorda Erika Vlieghe, virologa e presidente del GEMS, il gruppo di esperti che assiste il governo nell’implementazione delle misure contro il Covid-19. “E’ importante sapere se la nuova ondata avrà lo stesso impatto dell’anno scorso. La differenza consiste nel tasso di vaccinazioni complete. Molti sono già completamente vaccinati, ma altri non lo sono ancora.”

Ciò non significa che le persone che hanno ricevuto una dose sola devono rinchiudersi in casa. Lo stesso virologo Van Gucht non lo farà. “Riceverò la seconda dose di AstraZeneca l’11 agosto. Aspettando questa data vado a feste e barbecue se si svolgono all’esterno.”