The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus, misure straordinarie per aziende, dipendenti e freelance

Il governo ha annunciato che in serata presenterà una serie di misure per sostenere l’economia e aiutare centinaia di migliaia di ZZpers (partite IVA) rimasti senza lavoro a causa del coronavirus.

Le urgenze, scrive NOS, sono per il momento relative ai settori dell’aviazione, all’industria dei fiori, all’horeca, al turismo e al settore culturale. Fonti dell’Aja hanno riferito all’emittente NOS che ai lavoratori autonomi potrebbe essere concesso un accesso più facile alle prestazioni sociali se si trovano senza un reddito a causa della chiusura di teatri, cinema, caffè e bar.

Secondo NOS i datori di lavoro potranno fare domanda per l’accesso ad un uitkeering straordinario per il proprio personale. Fonti dell’Aja confermano che questa è una delle misure del pacchetto di sostegno per le aziende colpite dalla crisi del coronavirus.

Fino ad ora, il governo si faceva carico di un massimo del 75% dello stipendio ma secondo il nuovo regime di emergenza, potrebbe arrivare al 90%. Ciò significa che i datori di lavoro dovranno pagare molto meno. Lo schema si applicherebbe anche ai dipendenti con contratto a zero ore e ai lavoratori a chiamata.

Non tutte le società possono richiedere l’indennità di disoccupazione a tempo parziale. La condizione è che il turnover sia diminuito di almeno il 20 percento. Di solito, solo poche centinaia di imprese utilizzano l’opzione dell’indennità di disoccupazione temporanea ma a quanto dice NOS, già quasi 50.000 aziende lo hanno fatto in questi giorni, a seguito della crisi. Il Ministero degli affari sociali difficilmente potrà gestire questi numeri.

Il governo si sta impegnando per impedire la bancarotta delle aziende e la perdita del lavoro per i dipendenti e per questo motivo, presenterà un provvedimento da  decine di miliardi di euro.

Le opportunità di credito per le piccole e medie imprese aumentano e 1,2 milioni di lavoratori autonomi avranno un accesso più facile all’assistenza se dimostreranno di aver perso il lavoro a causa della crisi del coronavirus