The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus in un altro allevamento, migliaia di visoni saranno soppressi

Lunedì, il governo olandese ha rivelato la presenza di nuovi casi di coronavirus in un allevamento di visoni. Si tratta del 23esimo dall’inizio della pandemia, la fattoria ospita duemila visoni femmine e le loro cucciolate. Secondo i ministeri della sanità e dell’agricoltura, tutti gli esemplari saranno abbattuti il ​​prima possibile.

L’allevamento si trova ad Aarle-Rixtel, nel Noord-Brabant.

“Il governo ha già adottato misure per tutte le aziende produttrici di pellicce nei Paesi Bassi,  allo scopo di impedire un’ulteriore diffusione del Covid-19 e per evitare la trasmissione dal visone all’uomo, come già successo in due aziende”, hanno dichiarato i due ministeri.

Almeno tre persone in Olanda potrebbero aver contratto l’infezione a causa dei visoni.

Secondo una decisione presa dal Parlamento nel 2013, gli allevamenti di visoni erano già destinati ad essere vietati nei Paesi Bassi a partire dal 2024. In seguito allo scoppio del coronavirus, il governo si è impegnato nell’assistenza delle imprese che hanno deciso di terminare questo business anticipatamente.