The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus in Olanda, tutte le misure di sostegno a imprenditori, dipendenti e freelance

Dopo il varo delle misure d’emergenza per salvare l’economia dalla crisi causata dal coronavirus, il governo ha messo a punto i dettagli di quei provvedimenti.

IMPRENDITORI CON ATTIVITA’ FERME

Sei misure introdotte sono ad effetto immediato: imprese di qualunque dimensione, potranno ricorrere ad una riduzione di orario di lavoro e di stipendio dei dipendenti; la differenza di quest’ultimo verrà coperto da un fondo statale. Lo Stato, insomma, si impegna a pagare fino al 90% della riduzione direttamente al dipendente per un massimo di tre mesi. L’imprenditore sarebbe comunque responsabile del restante 10%.

Il regime NOW compensa i datori di lavoro (compresi quelli che hanno ora chiuso i loro casi) per i costi salariali. L’UWV paga gli anticipi, il che significa che i datori di lavoro possono continuare a pagare i dipendenti con un contratto permanente e flessibile. NOW inizia retroattivamente dal 1 ° marzo e si applica per un periodo di tre mesi. Lo schema può essere esteso una volta per altri tre mesi.

Condizioni: il richiedente deve dimostrare una perdita di fatturato di almeno il 20% e durante il periodo dell’indennità non può licenziare i dipendenti, ai quali viene riconosciuto il 100% del salario. L’importo dell’indennità per i costi salariali dipende dalla riduzione del fatturato e ammonta al 90% dello stipendio. Se l’attività è chiusa, si percepirà il 90%, altrimenti la percentuale verra determinata sulla base dell’introito. Lo schema si applica anche ai freelance



PRESTITI

Vengono, inoltre, ampliati due programmi che forniscono prestiti bancari, sostenuti dal governo e crediti per le piccole e medie imprese, denominati GO e BMKB. Anche la somma che le grandi imprese possono utilizzare da questo sistema è stata incrementata a 150 milioni di euro. Il programma di microfinanziamento Qredits sta inoltre allungando i tempi per i piani di rientro, con possibili differimenti di sei mesi per le aziende in difficoltà a causa della pandemia. Per il momento, anche i tassi di interesse sui loro prestiti saranno limitati al 2%.

Ciò rende più semplice e veloce l’estensione del credito alle banche e le aziende hanno l’opportunità di prendere in prestito più denaro. Il BMKB, programma governativo, può essere utilizzato dalle società per colmare la carenza di credito o aumentare gli importi attuali.

Lo schema GO aiuta le aziende che hanno problemi a ottenere un prestito bancario: con il regime GO, il governo aiuta le aziende fornendo una garanzia del 50% sui prestiti   e garanzie bancarie. Ciò vale per prestiti e garanzie da 1,5 milioni di euro a un massimo di 50 milioni di euro per impresa. Lo schema esistente è stato esteso.

ABN Amro, ING, Rabobank, de Volksbank e Triodos Bank faranno posticipare alle aziende di sei mesi il rientro dei loro prestiti. Inizialmente, riguarderà prestiti fino a 2,5 milioni di euro. Il differimento dei pagamenti è destinato alle società che hanno avuto problemi a causa dell’epidemia di coronavirus e delle misure restrittive che sono state adottate in seguito.

Per i lavoratori autonomi che sono disoccupati a causa della crisi, le banche hanno predisposto programmi ad hoc.



FREELANCE

I liberi professionisti e i lavoratori autonomi possono  beneficiare del programma BBZ, che aumenta il loro guadagno mensile fino al tetto di un salario di base. Tuttavia, alcuni residenti non cittadini potrebbero non poter accedere al programma.

Il belastingdienst ha deciso di concedere il differimento dell’imposta sul reddito, dell’imposta sulle società, dell’imposta sui salari e dell’imposta sul valore aggiunto senza alcuna sanzione per ritardato pagamento. Le società dovranno fornire prove in un secondo momento per dimostrare che il differimento era necessario. Le imposte scadute non saranno soggette a interessi.

Il governo olandese vuole anche lavorare con i comuni per ridurre gli oneri fiscali locali che le aziende devono affrontare e per assicurarsi che le organizzazioni artistiche e culturali locali siano ancora in grado di rimanere in piedi, soprattutto a causa del divieto nazionale di raduni. È in fase di definizione un ulteriore fondo, in consultazione con la Commissione europea, per i settori gravemente colpiti dalla pandemia, soprattutto horeca  industria turistica.

Il regime Tozo, il regime temporaneo per gli zzpers assume due forme:

Sostegno al reddito, fino ad un massimo di 3 mesi. . Il regime si applica agli autonomi e ammonta a un massimo di 1.503,31 euro netti al mese. Per il momento, il Tozo sarà valido per 3 mesi, fino al 1 ° giugno 2020; domande possono essere inoltrate al comune di residenza dell’imprenditore. Il regime decorre retroattivamente dal 1 ° marzo 2020.

Source: MT , KVK