Author pic: Spotting973 Source: Wikipedia License: Creative Commons 2.0

La compagnia aerea Transavia ha annunciato che cancellerà diverse tratte verso  l’Italia da metà marzo ad aprile a causa dell’emergenza coronavirus. La diffusione del  Covid-19, ha comportato una riduzione della domanda di voli verso l’Italia, ha affermato la compagnia aerea.

Verona, Pisa, Bari, Bologna e Napoli saranno le destinazioni colpite in questo periodo, ha dichiarato la compagnia aerea. “Il Ministero degli Affari Esteri olandese non ha emesso un avviso di viaggio negativo per le nostre destinazioni in Italia”, avrebbe scritto Transavia in un comunicato stampa.

La compagnia aerea ha dichiarato che sono possibili ulteriori cancellazioni in attesa di sviluppi. Finora sono state sospese 22 partenze e 22 voli di ritorno.

La novità riguarderà i voli dal  17 marzo e sarà in vigore almeno fino al 30 aprile. I passeggeri interessati verranno avvisati dalla compagnia aerea e potranno “riprenotare il biglietto gratuitamente in un secondo momento o richiedere il rimborso”, ha detto Transavia al Parool.

L’aeroporto di Schiphol non sta prendendo ulteriori provvedimenti ora che il nuovo virus corona è apparso anche nei Paesi Bassi. Ciò significa, tra l’altro, che i viaggiatori non sono ancora controllati per possibili contaminazioni.

Una portavoce sottolinea che Schiphol è in stretto contatto con RIVM e GGD e segue i loro consigli, dice il quotidiano di Amsterdam. Schiphol sarebbe preparato, qualora aumentassero i casi, e ha diverse procedure pronte che scatterebbero qualora fosse necessario. Ciò include, ad esempio, le azioni che devono essere intraprese in ogni caso, quando una persona infetta entra attraverso Schiphol nei Paesi Bassi.