The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus in Olanda, stop a voli negli USA. Chiudete le scuole: petizione a 15mila firme

Il coronavirus in Olanda è una priorità per il governo? In tanti cominciano a chiederselo. E mentre la Tweede Kamer, il parlamento olandese, si riunisce oggi pomeriggio per una nuova seduta straordinaria e un pacchetto di misure aggiuntive. Alle 2, il premier terrà una conferenza stampa. Intanto, gli Stati Uniti hanno bloccato i voli da 26 Paesi europei, inclusi Italia e Olanda. Business as usual solo da Croazia, Romania e Regno Unito.

Intanto, molte chiese nel paese -soprattutto nel Brabante- hanno sospeso le funzioni religiose fino a data da destinarsi e la preoccupazione tra i genitori è visibile dal numero di petizioni online; una chiede la chiusura provvisoria del Deltion College di Zwolle ha ricevuto un ampio supporto, dopo che un insegnante sarebbe risultato positivo al test.

Secondo il portale locale Stentor, l’insegnante è in isolamento domestico ma dipendenti e studenti che hanno avuto contatti con l’insegnante in questi giorni possono  andare a scuola. La petizione, chiede responsabilità alla struttura scolastica ma a quanto dice NOS, non sembra che la dirigenza abbia preso la raccolta firme troppo seriamente: secondo loro, si tratta solo di uno studente che vuole saltare qualche giorno di scuola.

Il coronavirus in Olanda ha spinto per una petizione che chiede di chiudere tutte le scuole a livello nazionale; mentre scriviamo, la petizione ha raggiunto quasi le 18mila firme.

“Non tutte le compagnie aeree sopravviveranno a questa crisi”, questa è l’opinione di un esperto di economia dell’aviazione.  Il divieto d’ingresso negli Stati Uniti potrebbe colpire AirFrance-KLM più duramente di altre compagnie aeree europee, ha dichiarato Eric Pels della VU University Amsterdam a Radio NOS News 1.

Molti viaggiatori dalla Germania e dalla Norvegia, ad esempio, fanno scalo con KLM a Schiphol per volare negli Stati Uniti. Ma una cosa è certa, dice l’esperto: non tutte le compagnie sopravviveranno a questa crisi.