The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus in Olanda, sabato di sole: spiagge e parchi pieni. Rabbia sul web



Photo credit: Alessandro DS

Tutti a casa e distanze da rispettare per evitare la diffusione del virus? Non in Olanda. Stando a NOS, la folla sulle spiagge a ridosso di Amsterdam e la fila sulle strade sarebbe stata tale che i sindaci dei comuni del litorale a Zandvoort e Bloemendaal hanno lanciato un appello alla cittadinanza a non recarsi al mare. E così, se in Belgio la polizia ha lavorato oggi duramente per informare la popolazione, in previsione del bel tempo, che coloro che si fossero recati in spiaggia avrebbero rischiato una multa salata, in Olanda la gente ha preso d’assalto le stazioni balneari.

Parchi pieni e spiagge piene, nonostante gli inviti a tenere le distanze e soprattutto ad essere responsabili. Furioso un Tweet del presentatore Tim Hofman: “C’è un segnale, con un testo sopra”, scrive accanto ad una scritta, ignorata, che indica di mantenere le distanze.

I treni continuano a funzionare per poter portare a lavoro le persone che si occupano di servizi essenziali. Non per “una giornata fuori”. #NS_online #NS #OVNL Se vogliamo evitare il blocco totale, dobbiamo assumerci la responsabilità

Diversi politici, hanno commentato, furiosi, le foto di gente in giro a fare scampagnate:

La foto di un magazzino  di ferramenta all’ingrosso  a l’Aia, stipato di gente in fila che non rispettava le distanze, ha provocato l’indignazione di molti internauti. Ad Amsterdam, scrive AD, erano pieni anche i mercati -Albert Cuyp e Dappermarkt.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!