The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Coronavirus in Olanda, RIVM al parlamento: la diffusione del virus sta rallentando. Ma le misure vanno mantenute



La diffusione del virus in Olanda sta rallentando. A riportare la notizia è RTLnieuws, in seguito alle dichiarazioni ufficiale dell’OMT, il team di scienziati per la gestione delle epidemie, che oggi ha presentato alla Tweede Kamer gli aggiornamenti sulla situazione della pandemia nel paese. L’OMT, di cui fa parte anche Jaap van Dissel, capo della RIVM e diversi altri virologi, ha dichiarato che già dal 25 marzo la diffusione del virus nel Paesi Bassi sembra stia rallentando.

Il tasso di infezione, noto anche come numero di riproduzione del virus espresso in “R0”, è probabilmente inferiore a 1. Ciò significa che in media un paziente può infettare un numero di persone inferiore a 1. Due mesi fa, qualcuno con il coronavirus era in grado di infettare in media da due a tre persone.

Questo numero di riproduzione viene calcolato in base al numero di pazienti ricoverati negli ospedali olandesi. Il picco sta diminuendo negli ospedali del Brabant, ha affermato Van Dissel. L’Ospedale Amphia di Breda e l’Ospedale Elisabeth-TweeSteden di Tilburg, tra gli altri, riportano un abbassamento del numero di nuovi pazienti. Secondo Van Dissel, questo dà un quadro generale della diffusione del virus nei Paesi Bassi.

Van Dissel ha detto ai parlamentari questa mattina che, sebbene le cifre siano favorevoli, ciò non significa che le misure possano essere allentate. “se lasciamo andare le misure, il numero di riproduzione aumenterà di nuovo.”  Van Dissel ha poi aggiunto: “Pertanto, dobbiamo continuare a proteggere le persone vulnerabili per il momento. Non ci siamo ancora. La perseveranza è un punto cruciale.”

Per il momento, si consiglia agli olandesi di rimanere in casa il più possibile. “È molto importante che se qualcuno ha problemi respiratori resti in casa.”

Nei Paesi Bassi, il numero di riproduzione del coronavirus a febbraio era ancora tra 2 e 3 persone. Questo nel periodo antecedente alle misure di “lockdown intelligente”. Il tasso di infezione sembra alto, ma altre malattie infettive, come la Varicella, il cui tasso di infezione è di circa 8 persone, o il morbillo, 15 persone in media, si diffondono più velocemente. Queste malattie infettive, però, hanno attualmente una basso tasso di diffusione grazie ai vaccini ai quali vengono sottoposti i bambini.

A differenza del virus del morbillo, che è in grado di diffondersi nell’aria, non solo tossendo, ma anche parlando, e quindi è in grado di viaggiare nell’aria per circa 30 metri, il coronavirus si diffonde solo attraverso gocce di umidità che vengono rilasciate, ad esempio, quando si tossisce o starnutisce. Quelle gocce non superano quasi mai i due metri di distanza. Ecco perché l’RIVM raccomanda di mantenere una distanza tra le persone di almeno un metro e mezzo.

 

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!