Il coronavirus sta avendo un enorme impatto sul turismo a doppio senso . Quasi il 60% dei residenti olandesi ha già deciso di posticipare i piani per le vacanze estive, e la metà ha dichiarato di non sapere se andrà in vacanza quest’anno, ha affermato l’ufficio turistico olandese NBTC sulla base di uno studio di DVJ Insights .

Secondo un sondaggio su Holland.com, il coronavirus sta influenzando anche i turisti stranieri che avevano in programma di visitare i Paesi Bassi. Nell’ultima settimana la situazione è cambiata notevolmente, riporta NBTC.  Una settimana fa, ad esempio, i turisti tedeschi dichiaravano di non avere cambiato i loro piani di visitare l’Olanda. Nell’ultimo mese, le domande su cosa visitare neiPaesi Bassi e le prenotazioni tramite Holland.com sono diminuite del 50%. Il calo maggiore è arrivato dall’Italia, con una diminuzione del 57 %, mentre quello minore dai turisti belgi, con un calo degli accessi al sito del 40%.

La riluttanza a viaggiare in questo periodo di crisi può anche essere vista nei bassi tassi di occupazione degli hotel, secondo l’ente del turismo. Il tasso di occupazione degli hotel di Amsterdam è attualmente pari al 12,6%, in tutti i Paesi Bassi è del 12%. “Per il momento, questo calo dovrebbe continuare”, ha detto NBTC.

Pic: