Nonostante la perdita che sta subendo il mercato dell’intrattenimento a causa della diffusione del Coronavirus in Olanda, i sex club rimangono aperti. 

André van Dorst, direttore del sindacato VER per le società di “rilassamento”, dichiara a Telegraaf che la maggior parte dei sex club, dei centri per massaggi erotici e delle imprese di escort rimarranno aperti. “‘Ci sono aspetti di cui tenere conto. Naturalmente, i clienti malati non vengono. Ma ci sono molti clienti che continuano a venire lo stesso.

Inoltre riferisce che, sebbene vi sia stata una leggera riduzione del fatturato nei primi tre mesi dell’anno, si tratterebbe comunque di un andamento nella norma. Ogni anno, il mercato dei sex club subisce delle perdite in questo periodo. Tuttavia, a causa delle regole che vietano gli eventi con più di 100 persone, molti club per scambisti probabilmente chiuderanno a breve.

Van Dorst aggiunge che si stanno intensificando le misure di igiene in tutto il settore. Un salto al supermercato sarebbe quindi più rischioso che andare in un sex club, secondo il direttore del VER. “Tutti devono andare al supermercato perché devono mangiare.  E non si può essere sicuri quali norme igieniche le persone attorno a noi seguano o meno. Il rischio di prendere il coronavirus in Olanda è maggiore in un supermercato, che in un sex club.”

 

Cover Pic: Pixabay