Un decreto pubblicato durante lo scorso fine settimana ha fornito maggiore chiarezza a negozi, alberghi e attività all’aperto riguardo le misure contro il nuovo Coronavirus (Covid19). Le autorità hanno infatti deciso di allentare parzialmente le restrizioni. Il Consiglio di Sicurezza Nazionale (NSC) ha emanato un decreto ministeriale, che stabilisce la possibilità di riapertura per alcuni negozi da oggi. 

Nell’elenco dei negozi che possono riaprire, sono stati aggiunti i negozi che vendono attrezzi e materiali da costruzione, i negozi che vendono piante, ed i fornitori all’ingrosso per i rivenditori professionisti. La riapertura di queste attività deve comunque avvenire seguendo le restrizioni che garantiscono il distanziamento sociale. Ad esempio, i negozi più grandi devono assicurarsi che non ci sia più di un cliente per ogni 10 metri quadrati. Inoltre, i clienti possono rimanere nel negozio per un massimo di 30 minuti.

Il NSC ha anche stabilito che l’equitazione è di nuovo tra le attività consentite, a condizione che venga eseguita seguendo determinate condizioni. Ad ora, un massimo di due persone possono fare un giro con un cavallo. E lo scopo della gita deve essere strettamente a favore del benessere dell’animale.

Il nuovo decreto ha stabilito nuove misure contro il Coronavirus (Covid19) anche per le cerimonie religiose. Queste devono avvenire in diretta live. E durante la registrazione della cerimonia religiosa, tutti i partecipanti di questa devono mantenere una distanza di 1,5m tra loro. Inoltre, il numero massimo di figure ecclesiastiche permesse alla diretta live è di 10 persone. 

Il decreto ha inoltre chiarito che, nonostante gli alberghi possano rimanere aperti, le loro sale comuni, i loro ristoranti e le loro strutture per il tempo libero devono rimanere chiuse.

 

Cover Pic: Pixabay