The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Covid Belgio: a settembre il 41% dei cittadini non ha rispettato distanziamento sociale

In Belgio, secondo uno studio, i cittadini non hanno rispettato il distanziamento sociale a settembre.

Sciensano ha condotto uno studio sul benessere psichico e sociale su un campione di oltre 30 mila belgi.

Gli indicatori che consentono di misurare lo sviluppo dell’epidemia, sono nella zona rossa, in Belgio e l’andamento non sembra migliorare. Ragione per cui è previsto un Comitato di consultazione per questo venerdì pomeriggio. Prima di questa riunione, l’Unità di crisi ha puntualizzato la situazione sanitaria.

Oltre ai dati quotidiani, i ricercatori hanno presentato i risultati di una ricerca condotta da Sciensano, terminata il 2 Ottobre: lo studio analizza la salute mentale e il benessere a livello sociale di oltre 30 mila persone. La prima osservazione da fare è l’aumento dei disturbi d’ansia nelle persone in prima linea per la lotta contro il virus.

Altre costanti: a Settembre, il 41% dei belgi non rispettava le regole di distanziamento sociale e il 23% non è restato a casa nonostante i sintomi della malattia. “ La conoscenza e soprattutto l’applicazione delle misure di contenimento hanno subito un calo” ha riferito Yves Van Laethem. Altri dati importanti evidenziano che il 50 % dei belgi non è certo o non si fida di farsi vaccinare “ soprattutto per paura delle conseguenze”.

Il tracing, al contrario del distanziamento, è ben accetto dai cittadini in Belgio. Il 90% dei soggetti dello studio è pronto a fornire tutte le informazioni necessarie ai call-center e a rispettare senza problemi i 7 giorni di quarantena imposti successivamente al contatto con un contagiato.