Il numero di notizie inattendibili sul coronavirus condivise su Twitter è aumentato significativamente nell’ultimo mese. All’inizio di marzo, quando è cominciata la crisi del coronavirus nei Paesi Bassi, ci sono stati circa 20 notizie fuorvianti sul virus condivise su Twitter. Nell’ultimo mese, secondo uno studio di Pointer, il numero è salito a 251.

Pointer ha monitorato quasi 1,2 milioni di tweet in lingua olandese che includevano i termini corona, coronavirus, #coronavragen, Covid o NCOV tra il 19 febbraio e il 22 aprile per questo studio. Le false notizie che i ricercatori hanno trovato riguardavano aspetti come il presunto legame tra 5G e Covid-19, false affermazioni su farmaci e prodotti per la casa che possono “curare” le persone dal virus, e teorie di cospirazione sui ricchi che presumibilmente hanno creato il virus in laboratorio, secondo Pointer.

“Le fonti di questi post fuorvianti su Twitter includono siti web come Need To Know, Xander Nieuws, De Dagelijkse Standaard, Ella Ster e NineForNews“, hanno detto i ricercatori. “Anche nei video di YouTube di Robert Jensen, Ongehoord Nederland e Café Weltschmerz, vengono regolarmente rilasciate dichiarazioni errate e non provate sul coronavirus”.

Ogni giorno decine di account Twitter diffondono questo tipo di disinformazione. Dall’inizio della crisi ci sono stati 5.047 tweet di questo tipo da 1.891 account Twitter unici, hanno detto i ricercatori. In media, ci sono circa 80 tweet olandesi che contengono notizie false su coronavirus ogni giorno.

“Questa disinformazione sul Covid-19 può spesso essere riconosciuta da affermazioni sensazionali senza citazioni o informazioni distorte“, ribadiscono i ricercatori.