L’emittente Radio 10 è finita nella bufera dopo aver mostrato un video satirico sul virus corona. Sulla melodia di “Facciamo festa” è stato trasmesso il testo “Prevenire è meglio del cinese”. Radio 10 e DJ Lex Gaarthuis, in un primo momento, dice AD, si sono detti scioccati per le reazioni indignate.

La comunità cinese è rimasta di sasso, dice ancora il quotidiano olandese, dopo aver sentito le strofe riarrangiate del brano “Wij vieren feest” che in alcuni passaggi recitano “Non abbiamo bisogno del virus nel nostro paese, è tutta colpa di questi cinesi puzzolenti”. 

Il dj radiofonico Lex Gaarthuis si è scusato con un post sul suo account, sostenendo di non avere intenzione di ferire qualcuno ma che il brano era solo satira. E che l’obiettivo era quello di far ridere e non di discriminare qualcuno. Stando alle reazioni furiose che la traccia ha prodotto, va detto, il risultato è stato mancato.

Anche Radio 10 è stata costretta a prendere le distanze, dopo che la polemica si è fatta rovente: oltre alle scuse, il canale ha rimosso il video dai canali social. Ma ciò non è bastato: una petizione “wij zijn geen virussen”, “non siamo virus”, già firmata da quasi 30mila cittadini, chiede ai media di comportarsi in maniera più rispettosa nei confronti della comunità asiatica.