Due tra i volti nazionali più noti della politica sanitaria olandese, Ernest Kuipers e Diederik Gommers hanno pareri opposti sull’introduzione del coprifuoco.

Kuipers, presidente della rete nazionale fornitori di trattamenti di terapia intensiva e membro del team consultivo del governo OMT, non è contrario al coprifuoco se tale misura è mirata a limitare la diffusione della variante britannica del coronavirus, ha detto ieri sera nel programma televisivo Op1, come riporta NOS.

“Quale serie di misure scegli esattamente e qual è il loro impatto? Sentiamo una serie di potenziali opzioni: divieto di ingresso [nei Paesi Bassi], restrizioni ai visitatori e il coprifuoco è una di queste. Devi cercare qualcosa che impedisca la crescita della variante inglese e vaccinare il prima possibile. ”

Diederik Gommers, presidente dell’associazione terapia intensiva Nederlandse Vereniging voor Intensive Care (NVIC) al programma Jinek, ha detto ieri sera . Non vede il coprifuoco in questo momento. Secondo lui, la terza ondata avrà le stesse dimensioni della seconda se si prosegue con le misure attuali. “È ancora grande [il volume di pazienti], ma gli ospedali possono gestirlo”, ha detto.

“Penso che dovremmo riflettere molto attentamente su una misura così rigorosa, che ha anche un impatto sui giovani”.