Come previsto, la maggioranza della Camera dei deputati Tweede Kamer ha sostenuto la decisione del governo di estendere il coprifuoco fino al 2 marzo, dice NOS. Tutti i partiti della coalizione, compreso il D66 che inizialmente era contrario al coprifuoco, hanno raggiunto un accordo che è stato votato anche da alcuni partiti di opposizione. Tuttavia, la Kamer ha voluto sapere cosa farà il governo per evitare di dover fare di nuovo ricorso alla misura.

Non è ancora chiaro quale sarà l’effetto ma il team di gestione dell’epidemia OMT ne consiglia tuttavia l’estensione, perché vi sono timidi segnali che i numeri dell’emergenza Covid siano in calo.

Il leader del PVV Geert Wilders si è scagliato contro l’esecutivo, sostenendo che tiene poco alle libertà. Oltre all’estrema destra di Wilders, anche Denk, l’SGP, il Partito per gli animali, il Forum voor Democratie e il deputato indipendente Henk Krol rimangono contrari al coprifuoco.

Il primo ministro Rutte ha detto che il governo tiene il polso della situazione e se i numeri dovessero calare oppure è evidente che il coprifuoco non serve, il governo abolirà immediatamente la misura, dice NOS.  Il gabinetto si affida alle intuizioni di RIVM a questo proposito. Il 23 febbraio è attesa una valutazione dei risultati.