Pic: Jérôme Source: Wikimedia  License : 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)

Il Belgio implementerà la normativa linguistica nell’ambito della gestione del traffico aereo in seguito a lamentele da parte di controllori di volo di lingua francese sulla mancanza di un quadro linguistico generale nel campo.

Un quadro linguistico potrà determinare la percentuale di parlanti olandesi e francesi nei vari settori di Skeyes, la società autonoma a capo della sicurezza del traffico aereo nello spazio aereo civile di cui lo stato del Belgio è responsabile.

Tre controllori di volo di lingua francese si sono lamentati del fatto che hanno dovuto lavorare più giorni consecutivi dei loro colleghi di lingua olandese. In più, non hanno potuto svolgere i corsi di formazione siccome non c’erano abbastanza impiegati di lingua francese che potessero sostituirli, scrive Bruzz.

In passato, il consiglio di Stato eseguì misure punitive nei confronti di Skeyes per la mancanza di competenze linguistiche tra i controllori di volo.

Il quadro linguistico dovrà essere implementato entro sei mesi.