The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Conteggio nazionale di api in Olanda: record partecipanti

L’aumento dei partecipanti può essere probabilmente attribuito alle misure in atto contro il coronavirus: più persone erano a casa o non avevano nient’altro da fare; che il lockdown sia smart o meno, in tanti sono alla ricerca di qualcosa, qualsiasi cosa, per impegnare il tempo. E così, in molti hanno trascorso mezz’ora a contare le api nel loro giardino o sul loro balcone. Se gli olandesi abbiano sviluppato, o meno, una passione per il conteggio delle api, sarà da vedere il prossimo anno (sempre sperando che le misure anticoronavirus siano state, nel frattempo, abbandonate)

In media, sono state contate 14 api e mosche per giardino o balcone. L’ape è stata la varietà più vista, con 51 mila api contate, a seguire l’ape rossa al secondo posto con oltre 19 mila osservazioni.

I risultati degli ultimi tre conteggi delle api nazionali sembrano indicare che ci sia un buon numero di api anche nell’ambiente urbano olandese, ha detto a NOS Vincent Kalkman, entomologo di Naturalis. Questo indica sicuramente una scarsa presenza di inquinamento.

Kalkman ha, però, detto di fare attenzione: il conteggio deve essere ripetuto per circa cinque anni consecutivi per essere sicuri delle tendenze. Ci sono, infatti, variazioni dovute al tempo. Il freddo dell’anno scorso durante il fine settimana di conteggio, ad esempio, ha portato a contare un numero relativamente alto di calabroni.

In Olanda ci sono quasi 360 specie di api selvatiche, e oltre la metà di esse è minacciata di estinzione a causa dell’inquinamento. L’80% delle colture commestibili è impollinato da api e altri insetti. Impollinano anche le piante selvatiche, garantendo cibo per uccelli e altre specie.

Afbeelding van PollyDot via Pixabay