The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Contagi in discesa in Olanda per la prima volta da inizio luglio

Per la prima volta dall’inizio di luglio il totale settimanale di nuovi contagi da coronavirus nei Paesi Bassi è diminuito rispetto alla settimana precedente. I primi dati dell’agenzia di sanità pubblica RIVM rilasciati domenica hanno aggiunto 457 nuovi casi da SARS-CoV-2 al totale olandese, che è di 3.552 casi questa settimana.

Il numero rappresenta circa il 20% in meno rispetto alla scorsa settimana, quando il totale dei contagi era di 4.438 persone. Ci sono state sei settimane consecutive in cui il totale è aumentato in Olanda, in seguito alla settimana terminata il 5 luglio, quando il paese aveva toccato il minimo di appena 436 contagi.

I dati preliminari hanno mostrato che gli ospedali olandesi hanno ricoverato altre 37 persone con Covid-19, la malattia respiratoria causata dal ceppo del coronavirus, tra giovedì e sabato. 12 pazienti sono stati trasferiti in terapia intensiva durante quel periodo di tre giorni.

“Il numero di pazienti Covid ammessi questa settimana è rimasto praticamente stabile. Gli ospedali sono in grado di gestire bene le cure per i contagiati e altri pazienti”, ha detto Ernst Kuipers, capo della rete olandese che provvede ai trattamenti intensivi.

Un segnale rassicurante

“Tutto questo, in combinazione con il livellamento del numero di nuovi casi, è un segnale rassicurante. E lo sarà ancora di più quando riusciremo a mantenere questa situazione”.

Di particolare preoccupazione nelle ultime settimane è stata la crescente percentuale di persone risultate positive al nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Per la settimana terminata il 5 luglio solo lo 0,6% delle persone testate ha dato un risultato positivo, una cifra che si è attestata al di sopra del 3% dal 4 agosto al 18 agosto. È probabile che il RIVM aggiornerà questa cifra in un rapporto ufficiale previsto per martedì pomeriggio.

Domenica c’erano 171 persone con la malattia da coronavirus negli ospedali olandesi, di cui 129 pazienti al di fuori della terapia intensiva, due in meno rispetto a sabato. Rispetto al giorno precedente il numero di pazienti in terapia intensiva è rimasto stabile e invariato a 42 contagi, ha riferito l’ufficio coordinatore dei pazienti LCPS.

Gli ospedali nei Paesi Bassi hanno trattato un totale di 3.018 persone in terapia intensiva per coronavirus dalla fine di febbraio. Di questo numero l’ospedale ha curato e dimesso circa 1.957 persone, secondo l’organizzazione senza scopo di lucro NICE, mentre 880 sono morte in terapia intensiva.