The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Contagi in aumento. Il virologo Van Ranst: il Belgio “nella direzione sbagliata”

È stato registrato un aumento dei contagi in Belgio, dove 130 nuovi casi sono stati segnalati quotidianamente negli ultimi giorni. Secondo il virologo Marc Van Ranst, la situazione si sta muovendo nella direzione sbagliata.

In un tweet, Van Ranst ha condiviso che la media settimanale degli infetti è aumentata recentemente e per molti giorni di fila. “Pian piano fino a 90 nuovi casi di Covid-19 al giorno”, ha scritto.

“Inoltre, negli ultimi giorni, ci sono stati più di 130 nuovi casi ogni giorno. Non dovremmo rilassarci troppo, perché si sta andando nella direzione sbagliata. È necessaria una maggiore attenzione”, ha aggiunto.

Nella fase precedente dell’epidemia, i dati venivano comunicati quotidianamente, ogni mattina. Secondo Van Ranst, il fatto che le autorità siano passate a comunicare la media degli infetti ogni settimana, invece di ogni giorno, non è uno sviluppo positivo.

Anche l’esperta per le malattie infettive, Erika Vlieghe, direttrice del GEES (Gruppo di Esperti per le Strategie di Uscita), ha avvertito di alcune potenziali falle del sistema.

“Si è iniziato con le medie in un momento in cui potevamo chiaramente vedere una tendenza al ribasso”, ha detto Vlieghe a Het Nieuwsblad. “Questo porta dei vantaggi. Elimina i picchi, quindi non dobbiamo sentire costantemente il passaggio tra l’aumento e la diminuzione dei contagi”, ha detto.

“Ma nella situazione in cui ci troviamo ora è anche un grave svantaggio. Ormai stiamo osservando un aumento da diversi giorni, ma poiché stiamo lavorando con medie settimanali, quell’aumento non sembra affatto così rilevante”, ha spiegato Vlieghe.

Secondo gli esperti non è ancora del tutto chiaro se l’aumento sia dovuto al rilassamento o al restringimento di determinate misure di sicurezza.

Anche se un numero crescente di nuove infezioni è stato segnalato nel sud delle Fiandre occidentali e nella regione intorno ad Anversa, secondo Vlieghe non esiste un chiaro filo conduttore nel profilo dei nuovi pazienti con coronavirus.

La diffusione di nuovi casi si è verificata in tutte le età”, ha dichiarato Vlieghe. “L’unica tendenza che vedo è che molte persone pensano sia finita. Stanno accadendo cose che sono decisamente pericolose. Le persone organizzano feste che sfuggono di mano. Stanno davvero giocando con il fuoco”, ha aggiunto.

Mercoledì si riunirà di nuovo il Consiglio di sicurezza nazionale belga. Quale sia l’impatto del crescente numero di infezioni sulle misure contro il coronavirus non è ancora chiaro, ma gli esperti “certamente porteranno le [loro] preoccupazioni al Consiglio”, ha annunciato Vlieghe.