RIVM ha visto aumentare tutte le cifre Covid nell’ultima settimana: non solo il numero di contagi e ricoveri in ospedale, ma anche la percentuale di test positivi. Per molto tempo le cifre relative alle infezioni sono aumentate ma l’Istituto di sanità NL, dice NOS, pensava si trattasse dell’incremento nel numero di test.

E invece, nell’ultima settimana, la percentuale di persone risultate positive è passata dal 7,7% all’8,1%.

Anche in questo caso, sono stati i giovani, soprattutto gli studenti delle scuole primarie e secondarie, ma il numero è aumentato anche nei gruppi più anziani.

Un totale di 46.000 persone è risultato positivo nell’ultima settimana, con un aumento del 16%. 1.441 pazienti sono stati ricoverati, 114 in più di una settimana prima e 313 persone sono finite in terapia intensiva, ossia 39 in più rispetto ai sette giorni precedenti, dice NOS.

Non sorprende che, dato l’aumento dei numeri nelle ultime settimane, anche il tasso di riproduzione, la ratio R, sia salita a 1,11: ciò significa che 100 persone ne contagiano 111. Una “R” superiore a 1 significa che l’epidemia sta aumentando di intensità. Una settimana fa, il numero di riproduzione era 1.06.

Secondo NOS, la variante britannica sta resistendo alle misure e alla vaccinazione.