La crescente dipendenza del governo dalle comunicazioni digitali per le questioni ufficiali, le richieste di permesso e le denunce sta rendendo ufficialmente impossibile governare per alcune persone, ha affermato il Consiglio di Stato giovedì.

Il taglio dei costi e la semplificazione del lavoro dei funzionari sono i fattori prioritari nel processo di digitalizzazione, ma i consumatori sono spesso lasciati con gli svantaggi della tecnologia moderna ei loro diritti sono minacciati, ha affermato il Consiglio.

Il più alto organo consultivo del governo afferma che sta diventando sempre più difficile per alcune persone contestare le decisioni a causa dell’attenzione posta su moduli e documenti online. Ad esempio, la digitalizzazione del processo decisionale minaccia di lasciare i verdetti a sistemi automatizzati e i cittadini devono confrontarsi con decisioni che -di fatto- nessun essere umano ha mai considerato, dice il rapporto.

Il consiglio ha fatto riferimento all’automazione delle multe stradali che, nel 2013, ha portato i campeggiatori a essere identificati come camion e quindi multati per eccesso di velocità. Invece di cambiare il sistema, i funzionari hanno detto ai proprietari di camper di contestare le multe.

La digitalizzazione non significa progresso per tutti, scrive il Raad van State raccomandazioni, che non sono stati fatti su richiesta del governo. “Una e-mail dimenticata può avere conseguenze importanti, come le multe per i ritardi di pagamento”, ha affermato il consiglio.