Diverse organizzazioni ombrello della comunità musulmana vorrebbero organizzare un incontro al Dam venerdì per mostrare il loro supporto alle persone colpite dagli attacchi in Belgio. “Ebrei, musulmani, cristiani o atei: sono tutti stati scioccati dalle terribili immagini che ci sono arrivate da Brussel”, avrebbe detto il portavoce del Consiglio delle Moschee Marocchine (RMMN), Saïd Bouharrou al quotidiano Volkskrant. Secondo l’uomo, il gruppo terroristico Daesh (IS) degrada l’islam, ora anche alle porte dell’Olanda. La manifestazione è secondo Bouharrou, “un segnale a questi barbari. Non riusciranno a seminare discordia nella nostra società.” avrebbe detto al quotidiano di Amsterdam.  In giornata, le organizzazioni decideranno insieme l’esatto programma di venerdì: vogliono che questa giornata rappresenti una “diga umana contro il terrore, a difesa della fratellanza”. Tutte i gruppi religiosi e sociali sono i benvenuti a unirsi all’iniziativa. Il RMMN non vuole fare i nomi delle organizzazioni partecipanti prima dell’incontro di mercoledi. “In ogni caso abbiamo già la conferma di tre o quattro organizzazioni cui fanno capo diverse moschee”, avrebbe dichiarato un portavoce.