Il consigliere comunale di Heerlen, comune del Limburgo, che aveva paragonato il pubblico ministero Anja Janssen-De Boer ad una guardia di un campo di concentramento nazista è stato condannato a pagare 500euro di multa. La corte distrettuale di Maastrich ha deciso per l’ammenda invece di accogliere la proposta di 40 ore di lavori socialmente utili proposta dal Pubblico Ministero. Christian Petermann aveva appellato la PM Jos van Rey”La Irma Grese dei pubblici ministeri”, associandola alla nota guardia carceraria di Auschwitz.

I commenti shock sono arrivati a margine del processo per tangenti a carico dell’ex parlamentare VVD Jos van Rey, cliente -per le provinciali 2015- dell’agenzia di comunicazione di Petermann.

Il consigliere ha poi ritirato la pesante accusa anche se è ritornato sull’argomento durante alcune interviste successive.”Se Paul Verhoeven girasse un film sui campi di concentramento, lei potrebbe impersonare il ruolo di un ufficiale delle SS” aveva detto ancora il consigliere, eletto in una lista civica.

Lo scorso luglio la corte pare abbia sentenziato la condanna più pesante in questo ambito, vale a dire 240 ore di lavoro socialmente utile, nei confronti di Van Rey per aver accettato tangenti da un agente immobiliare. L’ex senatore del partito VVD fu condannato anche per frode elettorale.