L’alto numero di infezioni può comunque portare ad uno sconvolgimento della società, avvertono il premier Rutte e il ministro  Kuipers che invitano tutti a “prendersi le loro responsabilità”. Il gran numero di contagi è “il nostro problema più grande”, ha affermato Kuipers durante la conferenza stampa. “In questo momento ci sono quasi mezzo milione di persone a casa”.

Le regole della quarantena sono state allentate poco più di una settimana e mezza fa e da allora, la quarantena non è più necessaria per le persone che sono state a stretto contatto con qualcuno infetto, ma che ha ricevuto il richiamo  almeno una settimana fa o che si siano riprese dopo il contagio, dice NOS

Sia Rutte che Kuipers sottolineano che il coronavirus non è una “influenza”. La possibilità di ricovero in ospedale sono ancora reali.