Pic: screenshot NOS

Il premier Rutte, nell’attesa conferenza stampa sulle riaperture convocata nei giorni passati, ha annunciato che le misure -in sostanza- verranno allentate più rapidamente di quanto previsto dalla road-map.  “In linea di principio, quasi tutto riaprirà a determinate condizioni”, ha affermato il premier Rutte che ha detto come, di fatto, dal 5 giugno finisca il lockdown. Ma tutto dipenderà dai numeri. Le regole di base, oltre ad alcune norme speciali per settore, rimarranno.

Nonostante l’annuncio segua la road-map approvata dal governo in precedenza ma con un anticipo di 4 giorni sul previsto (il 5 giugno invece del 9 giugno) il premier ha detto di voler rispondere alle domande principali, illustrando le norme speciali soprattutto per horeca, incontri al chiuso e sport:

  • Attività nel settore di cultura, arte, horeca e (quasi) qualunque altro ambiente al chiuso potranno aprire ma a certe condizioni: massimo 50 persone in cafè, teatri e altri luoghi dentro e fuori. Necessarie prenotazione e controllo, da parte della venue, dello stato di salute dei clienti/ospiti
  • I lavoratori dell’horec dovranno essere testati almeno due volte a settimna
  • Discoteche e club rimarranno chiusi, per il momento
  • Festival e fiere non saranno ancora possibili
  • A casa sarà possibile ammettere da 2 a 4 ospiti
  • All’esterno sarà possibile riunirsi in gruppi di 4 persone
  • Sarà possibile, per cafè e ristoranti, inserire pannelli in plastica tra i tavoli e in questo caso, evitare l’obbligo delle distanze
  • Obbligatori mascherina e controllo dello stato di salute del cliente
  • No a maxi schermi nei locali horeca
  • Casinò, saune, solarium e centri benessere potranno riaprire il 5 giugno. Tuttavia, vale la regola che è consentito loro di ammettere un massimo di una persona ogni dieci metri quadrati.

Sport

  • Potranno ripartire le competizioni sportive
  • Negli sport club sarà consentita la riapertura delle docce e degli spogliatoi
  • Gli sport di contatto saranno ammessi

In tre circostanze saranno previste altre regole:

  • Funerali: max 100 persone
  • Sale fino a 1000 posti, potranno accogliere 250 persone
  • Spazi con ammissione con test Covid: in questo caso non ci saranno limiti, a patto vengano mantenute le distanze

Quali sono le regole speciali per i settori?

Dal 5 giugno horeca, coffeeshop e i bar degli sport club potranno rimanere aperti fino alle 10. Sarà possibile acquistare alcol e consumarlo nei luoghi pubblici dove non è vietato fino alle 10 di sera.

 

Politica vaccinale in ritardo

L’intervento del ministro De Jonge ha spiegato la situazione con i vaccini è stata rallentata da alcuni ritardi dovuti alla consegna dei vaccini Janssen e per questa ragione, il piano di offrire -almeno- il primo shot entro il I° luglio non sarà possibile.

Il ministro De Jonge ha spiegato che la situazione può ritardare anche di qualche settimana il piano elaborato dal governo.

Fase endemica

Inoltre, a metà giugno verrà inviata una lettera alla Kamer su un piano d’azione per il passaggio dall’attuale fase epidemica alla cosiddetta fase endemica.

“Questa è la fase in cui il virus è ancora presente, ma possiamo riprendere una vita normale e sono necessarie poche misure“. Non è ancora chiaro cosa sia esattamente necessario per quella fase in termini di misure. “Vogliamo discuterne con il parlamento prima dell’estate”, afferma De Jonge.