Dal 2011, un totale di 1.400 sospetti hanno pagato un totale di quasi 1 miliardo di euro per evitare il processo in Belgio oppure hanno scelto di effettuare pagamenti in accordi extragiudiziali per evitare procedimenti giudiziari.

Un articolo sull’edizione di sabato del quotidiano ‘De Tijd’ riporta che negli ultimi 10 anni complessivamente quasi 1 miliardo di euro è stato pagato da chi ha optato per un accordo stragiudiziale con l’Autorità Giudiziaria.

Il cosiddetto “Buy-off Bill” è diventato legge nel 2011 e da allora, dice VRT, 1.368 persone e aziende hanno avuto la possibilità di “conciliare” in via stragiudiziale pagando una somma concordata con l’Autorità Giudiziaria. Questo metodo di risoluzione dei casi è stato utilizzato principalmente nei casi di frode.

Coloro che hanno deciso di chiudere la causa in questo modo hanno pagato allo Stato un totale di 955 milioni di euro: quasi la metà è andata all’Autorità Giudiziaria, mentre la maggior parte del resto è andata all’Agenzia delle Entrate come denaro dovuto in casi di frode fiscale. Circa 20 milioni sono andati ad altre parti lese.

Le Fiandre hanno rappresentato esattamente la metà (684) dei 1.368 casi risolti in questo modo. 422 casi erano in Vallonia e 223 nella Regione di Bruxelles-Capitale. I restanti 19 casi sono stati cancellati dall’Autorità Giudiziaria Federale. La maggior parte dei casi risolti in questo modo erano reati di natura fiscale, finanziaria o economica.